STOP DARE SPAZIO ALLE PSEUDOSCIENZE

In Italia come risaputo viene dato spazio alle pseudoscienze: farmacie che vendono pseudomedicine, corsi universitari di pseudoscienza.

Una delle pseudomedicine più note è la omeopatia. Secondo la Federazione Nazionale dell’ordine dei medici (Fnomceo) l’omeopatia non è una scienza, ha solo un effetto placebo.

Nel sito del Fnomceo www.dottoremaeveroche.it , nato allo scopo di combattere la disinformazione, il dott. Salvo Di Grazia scrive che:  

 “allo stato attuale non ci sono prove scientifiche né plausibilità biologica che dimostrino la fondatezza delle teorie omeopatiche (quella dei simili, la succussione o l’utilità delle diluizioni per potenziare i rimedi) secondo i canoni classici della ricerca scientifica”.

https://dottoremaeveroche.it/lomeopatia-ha-effetti-scientificamente-dimostrati/

Innanzitutto dovrebbero vietare alle farmacie di vendere pseudomedicine. Nel nostro paese si preferisce dare più importanza al profitto che alla cura della persona.

Molto grave è stato quando lo scorso ottobre una decina di farmacie pubblicizzavano il vaccino omeopatico contro l’influenza stagionale, che non esiste. Comunque non è la prima volta che le farmacie esponevano cartelli-truffa per cure antinfluenzali.

E’ vergognoso anche che nelle università italiane vengano insegnate materie pseudoscientifiche. Questo link mostra la mappa dei master e corsi di pseudoscienza in Italia.

https://cattiviscienziati.com/pseudoscienza-ditalia/

Il fatto che le strutture affidabili (che fino a poco tempo fa erano affidabili) come farmacie, università diano spazio alle pseudoscienze porta i cittadini ad affidarsi ancora di più a queste pseudoscienze.

Per quanto riguarda i mezzi di divulgazione, un conduttore deve essere libero di fare un documentario scientifico o pseudoscientifico, di invitare controparti o meno,  ma non deve mettere la scienza e la pseudoscienza sullo stesso piano in nome della democrazia e delle pari condizioni, perché è falso e disonesto. Infatti “la scienza non è democratica” si basa fondamentalmente su fatti e su evidenza sperimentale, su riproducibilità degli esperimenti e su costante revisione critica e possibilità di confutazione da parte della comunità scientifica e di chiunque porti nuovi elementi. Non si basa  su mere opinioni.

Un esempio è proprio quando Piero Angela ha dedicato una puntata Superquark contro l’omeopatia. Il conduttore televisivo per quella puntata è stato querelato per diffamazione.  Poi giustamente assolto.

I legislatori del nostro paese dovrebbero prendere coscienza di quanto sia deleterio per la società consentire l’insegnamento di materie pseudoscientifiche nelle università e la vendita di pseudomedicine nelle farmacie.

Elena Cassigoli

2 pensieri riguardo “STOP DARE SPAZIO ALLE PSEUDOSCIENZE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...